Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Elezioni Consiglio di Fabbrica

 

Elezioni Consiglio di Fabbrica

2022 – 50° anniversario della Legge Federale che ha attribuito agli stranieri l’elettorato attivo e passivo

Quest‘anno ricorre il 50. anniversario dell‘entrata in vigore, il 1. gennaio 1972, della nuova legge federale sui Consigli di Fabbrica (Betriebsverfassungsgesetz).

La riforma della vecchia legge del 1952 ha segnato una tappa di fondamentale importanza per tutte le comunità straniere in Germania ed in modo particolare per la comunità italiana di

Wolfsburg. Con la nuova legge infatti anche i lavoratori stranieri hanno ottenuto l‘elettorato attivo e passivo.

Da quella data in poi hanno potuto quindi non solo partecipare alle elezioni, bensì candidarsi ed essere eletti nel Consiglio di Fabbrica.
Fu così che Lorenzo Annese fu il primo straniero in Germania ad essere eletto in un Consiglio di Fabbrica.
Da allora molti, sino ad oggi, hanno seguito le sue orme.

La partecipazione nei Betriebsräte ha costituito, soprattutto in una realtà come quella di Wolfsburg, una formidabile spinta per il processo di integrazione sia professionale che sociale della comunità italiana, ben oltre le mura della fabbrica. Ma l’impegno degli italiani, oltre a dare un contributo significativo al miglioramento delle condizioni di lavoro ed a creare benessere, ha anche spianato la strada alle svariate comunità straniere che compongono oggi il mondo Volkswagen.
La nostra è una storia di successo che vede oggi due cittadini italiani ai vertici del Consiglio di Fabbrica del Gruppo Volkswagen.
Un traguardo prestigioso di cui essere giustamente orgogliosi.

Partecipare alle elezioni dei Betriebsräte è un esercizio democratico importante.
Non significa solo far valere un diritto previsto dalla legge o tutelare gli interessi nel presente. Si tratta soprattutto di contribuire attivamente a trasformare le sfide impegnative imposte dalla trasformazione industriale e dalla digitalizzazione in opportunità di sviluppo anche per la comunità italiana della regione.
Proprio per questo serve oggi, sulle orme dei pionieri di un tempo, un nuovo impegno da parte di tutti.
È importante quindi che anche i cittadini italiani che ne hanno diritto, partecipino, indipendentemente dalla grandezza dell’impresa per cui lavorano, alle elezioni del 2022.

 

Per accedere alle Informazioni pratiche e modalità di voto 2022.

 

 


316