Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ordinanza del Ministro italiano della Salute del 18 giugno 2021 – Aggiornamento delle regole per i movimenti da e per l’estero

Data:

21/06/2021


Ordinanza del Ministro italiano della Salute del 18 giugno 2021 – Aggiornamento delle regole per i movimenti da e per l’estero

Si segnala che è entrata in vigore oggi l’ordinanza del Ministro della Salute del 18 giugno scorso in materia di movimenti da e per l’Italia le cui principali novità sono:

Per i Paesi dell'elenco C (Schengen+, Israele) si prevede l'ingresso, alternativamente, con tampone, certificato di guarigione o certificato di vaccino approvato da EMA. I certificati stranieri sono riconosciuti in automatico, purché' redatti in italiano, inglese, francese o spagnolo;

La compilazione del Passenger Locator Form non è richiesta per i movimenti in fascia transfrontaliera;

Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei 14 giorni antecedenti all'ingresso in Italia nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e' previsto, tra l'altro, l'obbligo di un periodo di isolamento fiduciario di 5 giorni fino al 30 luglio.

I minori di età tra i 6 anni compiuti e i 18 anni non compiuti, se viaggiano con genitore/accompagnatore con certificato verde non devono fare quarantena (ma devono fare il tampone, se e' prescritto per l'entrata);

i minori di anni 6 non devono fare il tampone in alcun caso; sono anche esentati da quarantena se viaggiano con genitore/accompagnatore con certificato verde.

Per certificato verde, qui si intendono:

- certificati verdi italiani di vaccinazione (da almeno 14 giorni), guarigione o test negativo (da non piu' di 48 ore);
- i certificati verdi di Paesi UE equivalenti a quelli italiani sopra indicati;
- i certificati stranieri che attestano vaccino (a seguito di una vaccinazione validata dall'EMA), guarigione o test.

 


283